Voli per Tirana

Unico scalo sull’intero territorio, l’Aeroporto Internazionale di Tirana – intitolato alla santa albanese Madre Teresa di Calcutta – è situato ad appena una ventina chilometri di distanza dalla Capitale, comodamente raggiungibile con servizi di tax e navette, oppure semplicemente noleggiando un’automobile. Se è vero che la scelta di raggiungere l’Albania in aereo vi permette di risparmiare tempo sul viaggio, dovete però considerare che, una volta atterrati a Tirana, dovrete organizzare un ulteriore spostamento per raggiungere le località turistiche della costa meridionale.

In ogni caso, oramai sono quasi una ventina le compagnie aeree internazionali che servono l’Aeroporto “Madre Teresa” collegandolo con i principali scali italiani e non. Alitalia, Lufthansa, Volotea, British Airways e molte altre vi assicurano tratte da e per le più note città italiane come Roma, Milano, Bologna, Venezia, Forlì e Pisa, oltre che da e per alcuni noti scali europei. In linea di massima, partendo dall’Italia vi troverete ad affrontare un viaggio piuttosto tranquillo, che raramente raggiunge le due ore di volo.

Nonostante le compagnie aeree servano queste tratte per tutto l’anno, il periodo estivo assicura sempre un incremento dei voli da e per l’Albania, soprattutto considerata la grande affluenza di turisti che si sono riversati nel paese negli ultimi anni. Proprio per questo motivo, al di là dell’ampia offerta di collegamenti aerei, vi consigliamo di prenotare il volo con largo anticipo, così da potervi assicurare la partenza e il ritorno nel periodo in cui avete programmato le vostre ferie, senza andare incontro a problemi di alcun tipo. Ricordatevi allora di tenere d’occhio le offerte delle compagnie aeree, ma soprattutto tenete in considerazione anche i voli low cost, che raggiungono l’Aeroporto Madre Teresa solo da pochi anni e che vi permettono di risparmiare notevolmente sul costo del biglietto.

I documenti necessari per il volo in Albania

Per raggiungere l’Albania in aereo dall’Italia, avrete bisogno di avere con voi un documento quale il passaporto o la carta di identità valida per l’espatrio, che abbia una data di scadenza di almeno tre mesi dalla data del vostro rientro. Non trattandosi di un Paese ancora completamente appartenente all’Unione Europea, spesso la frontiera non accetta la carta di identità italiana, per cui il nostro consiglio è quello di viaggiare con il passaporto, così da evitare ulteriori problemi burocratici.

Al di là dei documenti necessari per il viaggio, la legge albanese non richiede il visto di ingresso per tutti i cittadini provenienti da uno dei Paesi dell’Unione Europea. Considerate però che il Paese non permette ai turisti di rimanere nel territorio per più di 90 giorni nell’arco di sei mesi: nel caso in cui decidiate di soggiornare qui più a lungo, dovrete allora rivolgervi alle Autorità locali per avere un permesso di soggiorno. Per tutti coloro che non rispettano questo rigido regolamento, può esserci la possibilità del rifiuto del vostro ingresso in Albania o addirittura della vostra espulsione dal territorio, con la clausola di un futuro divieto di farvi rientro.